LIBRIZZI – Cento gradini ed un pallone: l’Amministrazione di Librizzi sposa così il “Move Week 2014”

Librizzi_Move_Week_2014_002Italiani, popolo di pigroni. In base ai risultati dell’ultima indagine sullo sport e sull’attività fisica è emerso infatti che il 60% di cittadini del bel Paese non pratica mai esercizio fisico o sport a differenza ad esempio del 70% dei rispondenti in Svezia che affermano di fare ginnastica almeno una volta a settimana.

Come ribaltare questi dati conseguenza di pigrizia, stili di vita errati ed abitudini malsane? In tutta Europa, oramai da anni, si organizzano iniziative che mirano ad unire tutti i cittadini del vecchio continente – nel quale comunque la pratica sportiva è molto bassa ovunque- nel segno dello “sport per tutti”.

E’ questo l’obiettivo di “Now We Move”, una campagna europea promossa da Isca (International Sport and Culture Association) ed in collaborazione con Ece (European Cyclists’ Federation) per combattere la sedentarietà che affligge il nostro continente.

L’evento di punta della campagna è “Move Week”, una settimana dedicata alla promozione dello sport e dell’attività fisica, che si svolgerà dal 29 settembre al 5 ottobre 2014.
L’edizione italiana del 2014, come già quella dello scorso anno, sarà patrocinata dall’ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) con l’obiettivo di coinvolgere i Comuni italiani in questo progetto che vede proprio nello sport lo strumento per il miglioramento della qualità di vita dei cittadini.

Proprio per i Comuni è stata pensata l’iniziativa “Una scala al giorno”, che si svolgerà il 2 ottobre con la chiusura degli ascensori negli uffici pubblici, nei quali tutti dipendenti e gli utenti dovranno vincere la pigrizia, almeno per un giorno, ed usare le scale. Un semplice gesto quotidiano questo che può contribuire al raggiungimento del benessere fisico di ognuno.
Come “Move Agent”, ossia i promotori di eventi durante la Move Week, i Comuni riceveranno del materiale promozionale gratuito (gadget per i partecipanti, t-shirt, striscioni, ecc.) e verrà loro consegnato un attestato di partecipazione all’evento europeo. Questi potranno partecipare al concorso per l’assegnazione dei “Move Awards” che verranno conferiti agli eventi più innovativi e partecipati. I Move Agent, inoltre, sono invitati a partecipare al Move Congress, che si terrà a Roma dal 22 al 25 Ottobre 2014, un momento di scambio di stampo internazionale, dedicato al tema Open city – Active city.

L’Amministrazione Comunale di Librizzi, aderendo a quest’importante manifestazione europea, ha organizzato, giovedì 2 ottobre, due diversi eventi: “Una scala verso la scuola” e “Lo Sport che unisce le Istituzioni “.

La prima iniziativa prenderà il via nella mattinata, dalle ore 10,00 alle ore 11,00 e consiste nel far ripercorrere ai bambini ed agli adolescenti, frequentanti la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di 1° grado, la scalinata del centro storico di Librizzi (più di 100 scalini) che dalla Piazza centrale del Paese (Piazza Catena) conduce al Plesso scolastico comunale. Tale percorso che sino a circa un decennio fa era uno degli itinerari preferiti degli alunni, è stato sostituito con un collegamento viabile sino al Plesso scolastico, che consente quotidianamente allo Scuolabus di accompagnare e riprendere gli studenti sino a ridosso della Scuola.

Con tale evento, si è pensato di far ripercorrere a piedi ai bambini ed agli adolescenti (circa 50), un tragitto (la storica scalinata del centro storico di Librizzi) che per decenni e decenni è stata percorso dai loro genitori, dai loro nonni e dai loro zii, al fine di creare simbolicamente un “ponte della tradizione” fra passato e presente e contestualmente far capire ai bambini ed agli adolescenti l’importanza del camminare (per la salute, per il corpo, per la mente, ecc.).

Nella stessa giornata di giovedì, a partire dalle 20,30, nel campo di calcetto di Colla Maffone le Istituzione del territorio comunale – Comune e Caserma dei Carabinieri- si affronteranno in una partita di calcetto, dal valore prettamente simbolico, con la finalità di dimostrare che anche gli Enti dello Stato dialogano non solo con il linguaggio delle Istituzioni ma anche con il linguaggio dello sport.

Sara Gaglio

Comments are closed.