SAN PIERO PATTI – “U ZIU SARU”: Identità ed appartenenza espresse mediante il dialetto siciliano

L’Orgoglio dell’appartenenza ai luoghi natii e della peculiare identità di un popolo, espresse mediante l’antica e nobile “lingua siciliana”, è ciò che ha caratterizzato ed è stato portato in scena, con plauso, nella 2^ edizione di Arcobaleno di Contrappunti, organizzata da Schegge d’Arte

La manifestazione, che si è svolta presso l’aula consiliare “ A. Florio” del Comune di San Piero Patti, quest’anno ha, infatti, puntato i riflettori su uno dei protagonista indiscussi del dialetto siciliano: Saro Ricciardi, meglio noto come “ u ziu Saru”, eclettico artista delle rime vernacolari e conosciuto in tutta l’isola per le sue innate doti.Manifestazione_con_Saro_Ricciardi_003

Bontà, spontaneità ed immensa umiltà delineano il volto di un uomo che – nonostante l’età avanzata- ha uno spirito giovane; degli occhi vispi e sorridenti alla vita, amata incondizionatamente.  Un uomo che non si fregia di titoloni: “ maestro, poeta, artista, no – precisa più volte – io scrivo e declamo solo frastocchie”! Ha i tipici tratti del nonno affettuoso “ u ziu Saru”; i suoi capelli sono oramai bianchi sotto la coppola che indossa sempre.

L’associazione guidata dal maestro Milo Floramo, che oltre ad occuparsi della promozione e valorizzazione delle arti visive ha anche sviluppato al suo interno una sezione etno-antropologica, ha realizzato e proiettato alla numerosa platea presente all’evento “ Schegge di Memoria, la saggezza popolare nella poesia dialettale”: un suggestivo video-racconto di un pomeriggio trascorso, tra buon vino; amici; musica e poesia, con il poeta Ricciardi.Manifestazione_con_Saro_Ricciardi_002

L’audiovisivo è stato coordinato dal Prof. Francesco Giambò, da sempre vicino all’associazione sampietrina e coadiutore dei tanti eventi di Schegge d’arte , quali ad esempio i Simposi di scultura; la conduzione ed i dialoghi del video sono stati curati da Eugenia Rossello mentre l’elaborazione,  la realizzazione e la scelta delle musiche è opera del dott. Paolo Musarra, esperto ed appassionato conoscitore del dialetto siciliano, da lui definito quale antico, ma quanto mai attuale, simbolo indiscusso dell’appartenenza e dell’identità di ognuno; tesoro inestimabile da valorizzare e lasciare in eredità alle nuove generazioni.Manifestazione_con_Saro_Ricciardi_001

Di seguito proponiamo la visione integrale del lavoro di Schegge d’Arte, opera che và ad arricchire l’archivio della sezione etno-antropologica dell’associazione dalla quale, soprattutto i giovani, potranno attingere.

Sara_Gaglio_001

 

Sara Gaglio

 

 

 

.

Comments are closed.