SAN PIERO PATTI- Riaperti i termini per richiedere il Buono socio- sanitario per le famiglie con anziani non autosufficienti o disabili gravi

Il Distretto Socio Sanitario D 30 rende noto che, con nota del 23 giugno scorso, l’ Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, ha riaperto i termini per la presentazione delle istanze per le famiglie che mantengono nel proprio ambito anziani non autosufficienti o disabili gravi conviventi, in attuazione della Legge Regionale 10/2003 .

Possono fare richiesta le famiglie residenti nel territorio regionale che mantengono o accolgono nel proprio contesto anziani ( di età non inferiore a 69 anni e 1 giorno) in condizioni di non autosufficienza debitamente certificata o disabili gravi. I requisiti essenziali per l’accesso sono il vincolo familiare ( parentela, filiazione, adozione, affinità) e la convivenza con il nucleo familiare di riferimento. Il limite ISEE, in relazione alla composizione del nucleo familiare, non deve essere superiore a 7.000,00 €.
Coloro i quali hanno presentato la domanda entro il 30 aprile scorso sono esonerati dal ripresentare la domanda ai sensi del presente avviso. Chi, invece, non l’avesse fatto ha tempo sino a giorno 25 luglio p.v.
I cittadini interessati possono inoltrare l’istanza presso gli Uffici dei Servizi Sociali del Comune di San Piero Patti o di Patti ( capofila del Distretto D30) allegando i seguenti documenti:
• Documentazione attestante la composizione del nucleo familiare;
• Certificato ISEE relativo all’anno 2014
• Verbale della Commissione Invalidi Civili attestante l’invalidità civile al 100% con indennità di accompagnamento o certificazione attestante la disabilità grave.
• Fotocopia del documento di riconoscimento del soggetto che inoltra l’istanza.
Per gli anziani: certificato medico di medicina generale attestante la non autosufficienza, corredato dalla copia della scheda multidimensionale.
Per i disabili: certificato medico di medicina generale attestante le condizioni di disabilità grave, corredato dalla copia dell’istanza di riconoscimento della stessa.
Il buono sarà concesso nei limiti del contributo assegnato al Distretto D30.
Redazione

Comments are closed.