SAN PIERO PATTI- Quattro le studentesse premiate nel concorso “Giovanni Barbera”

barbera_003In un gremito Auditorium comunale, si è svolta nel pomeriggio del 4 giugno la cerimonia di premiazione del concorso intitolato al medico “Giovanni Barbera. Appuntamento irrinunciabile – a riprova la cospicua presenza della comunità locale e dei molti ospiti ed amici accorsi – la consegna delle Borse di Studio in ricordo di questo grande uomo ha, per il 5°anno, centrato in pieno l’obiettivo che va ben oltre la mera consegna di premi e riconoscimenti. Come da tradizione, la famiglia Barbera ha, infatti, sapientemente organizzato e proposto alla platea un pomeriggio di formazione culturale per tutti i presenti.

barbera_004In un clima familiare e gioviale, la padrona di casa dott.ssa Giuseppina Settetrombe, moglie del compianto medico, con il signorile e giocoso agire che la contraddistingue, ha aperto l’evento ringraziando i presenti e, soprattutto, gli istituti scolastici e gli studenti che danno vita in prima persona al concorso mettendosi alla prova con gli elaborati. Ai giovani istruiti e capaci di destreggiarsi nel mondo – commenta la dott.ssa – è affidato il compito di trovare “la giusta rotta per migliorare e contribuire a salvare il nostro mondo”.

Tema del concorso, per questo 2016, l’ambiente e l’ecologia. Relatore d’eccezione il dott. Francesco Picciotto – educatore ed esperto ambientale presso l’Assessorato regionale – che ha letteralmente affascinato la platea con il suo interessante intervento articolato tra slider, immagini e riflessioni tratte dallo scritto di Papa Francesco in materia ecologica.barbera_slider_002
Partendo dall’analisi del titolo del convegno “ Ecologia e sviluppo: equilibrio possibile “, il dott. Picciotto ha esposto agli astanti la drammatica situazione ambientale in cui oramai versa il nostro martoriato pianeta: “ l’uomo con i suoi comportamenti errati ed egoistici, compie quotidianamente scempi ambientali. Abbiamo distrutto foreste primordiali e barriere coralline; perpetuato l’estinzione del suolo e degli animali; alterato totalmente il clima sino a provocare lo scioglimento dei ghiacci e delle calotte e l’innalzamento delle acque. Se continueremo su questa rotta e con gli attuali comportamentali andrà sempre peggio. L’ emergenza del nostro tempo è data dal convincimento che i nostri ambienti naturali siano le citta dalle quali si traggono valori ed esperienza di riferimento. Abbiamo perso le relazioni con la natura e gli strumenti per capire e sentire il mondo che non è quello “artificiale” delle nostre abitazioni. Bisogna riprendere contatto con il mondo selvaggio che ci ha plasmati; tornare a contemplare la suggestiva bellezza dell’universo che ci illudiamo di sostituire con quella creata in laboratorio. 20160604_201935Chiunque svolga un qualsiasi ruolo di formatore ha l’obbligo di educare i ragazzi alla tutela del pianeta e di creare in loro amore per esso. Dobbiamo divenire, con il nostro agire, guide ed esempi da emulare. Il nefasto scenario ambientale è colpa di ognuno ed ognuno deve compiere anche piccole azioni per salvare la terra dalla prossima distruzione; è giunto il momento di agire. Colui che compie crimini in danno al Creato li compie contro Dio, chiude Picciotto citando il Santo Padre Francesco”.IMG-20160605-WA0010

Le note vibrante nell’aria dei brani jazz, swing e degli inediti proposti dall’abile cantautore Marco Corrao ( chitarra e voce) accompagnato alla fisarmonica dal maestro Billi Nocifora ed i ricordi, intensi, commoventi e personali del sig. Iosia, storico amico del compianto medico Barbera, hanno fatto da intermezzo nell’attesa di entrare nel clou delle premiazioni.

Preceduti dai saluti e dai ringraziamenti del Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di San Piero Patti Prof.ssa Clotilde Graziano e del docente di Lettere del plesso locale Prof. Felice Giunta nei confronti della famiglia Barbera per l’opportunità didattico-formativa concessa ai ragazzi, si è infine giunti alle tanto attese premiazioni e consegne delle Borse di Studio.

20160604_202134Un podio tutto al femminile: Clelia Fiore, studentessa sampietrina del terzo anno delle medie si aggiudica il primo posto e la prima Borsa di studio; Fabiana Scaglione, frequentante anch’essa l’Istituto Comprensivo di San Piero Patti, è  la seconda classificata. Tracce rispettate ed intessute di riferimenti pertinenti, localizzate nel territorio di appartenenza  ed interessanti spunti di riflessione: queste le motivazioni principali che hanno permesso alle due giovani sampietrine di primeggiare. Riconoscimenti arrivano anche a due scolare fuori sede: Ambra Pentagallo ( scuola media Bellini, Patti ) e Matilde Pacini, di Gliaca di Piraino, che con i loro creativi  e pertinenti elaborati, come da giudizio della commissione che li ha valutati, si sono aggiudicate rispettivamente il primo ed il secondo posto del conconcorso nella sezione dedicata agli Istituti Comprensivi dell’hinterland.

barbera_006La chiusura del piacevole pomeriggio è stata affidata al dr. Salvatore Barbera, uno dei figli del compianto padre Giovanni, il quale – porta voce della famiglia – ha ringraziato i Dirigenti scolastici, l’Amministrazione  comunale presente e soprattutto i piccoli scrittori che, come ogni anno, si cimentano brillantemente in questa prova fortemente voluta sia per sostenere il proseguimento degli studi dei ragazzi, sia perché, traendo spunto dal forte amore per la cultura sempre dimostrato dal medico scomparso, essa vuole costituire un importante volano culturale ed un’occasione per riflettere, giovani ed adulti, sui temi socio-culturali che fanno parte e costituiscono la nostra esistenza.
Un plauso quindi ai promotori, agli insegnanti ed ai ragazzi tutti, vincitori e non. Sarete voi, con i vostri comportamenti e le vostre idee, i cittadini del futuro. Preservate la terra, amatela e cercate davvero di lasciarla migliore di come l’avete trovata.

Sara Gaglio

Comments are closed.