San Piero Patti – “Blue Notes nel Borgo”, dal 6 all’11 agosto appuntamento con la musica d’autore

Quattro imperdibili appuntamenti con la musica d’autore si apriranno, a partire da domani, nel centro nebroideo. San Piero Patti, infatti, farà da location anche per il 20015 all’attesissimo  “Blue notes nel Borgo” che si svolgerà nelle serate del 6, 7, 9 ed 11.11813273_877105169004235_4750663541549473715_n

Giunta all’ottava edizione, la manifestazione è frutto dell’impegno dell’associazione “Vento del sud” nata, nel 2006 e presieduta da Carmelo Cardaci e composta da un gruppo di giovani sampietrini, al fine  di promuovere e divulgare la cultura musicale ed artistica, con speciale riguardo al mondo afro- americano ed in particolare al Blues.

Oltre alla passione per la musica, da sempre, l’associazione ha posto il proprio sguardo sulla necessità di recuperare l’anima dei luoghi, smarrita a causa di un modello di gestione del territorio ormai insostenibile, che ha causato la perdita di un immenso patrimonio storico-architettonico. “Vento del Sud”, mira, soprattutto, a far emergere il potenziale intrinseco del territorio, mediante il rilancio e la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e delle tradizioni del comune nebroideo – e non solo- puntando soprattutto al recupero del suggestivo ed antico borgo sampietrino.  Luogo che  ha dato i natali al grande compositore e musicista jazz Pete Rugolo, venuto al mondo il 25 dicembre del 1915 proprio in una ” vinella ” in Viale Elena.

black-soul-300x225

Questo l’interessante programma in cartellone: 6 agosto, appuntamento ( in Via Brasile  alle ore 21.30) con  i “Black-Soul”,  band formatasi nel 2008 e composta da Teresa Pitzalis alla voce, Marcello Artino alle tastiere, Tommaso Aricò al basso e Santino Isgrò alla batteria. Il loro repertorio va dai classici del blues e soul a quelli del funky degli anni 60-70, R&B, dance anni 70, anni 90, revival italiani.prosmoke-300x225

Giorno 7 agosto 2015 , sempre in Via Garibaldi ore 21:30, toccherà al gruppo  “Prosmoke”, formazione nata a Palermo nel 2008 con l’intento di trasmettere le atmosfere e la potenza del blues texano. La formazione è quella specifica da trio: chitarra elettrica & voce – Toni Vitrano, basso – Francesco Siino, batteria – Marco Amoroso. La band propone svariate cover di Stevie Ray Vaughan, Popa Chubby, Jimi Hendrix, Gary Moore e molto altro ancora.

Domenica 9 agosto doppio appuntamento – in Via Garibaldi  a partire dalle ore 21.30 –  con la band Swing Cafè che renderà omaggio al grande artista Django Reinhardt. La formazione si compone di: Carlo Butera (chitarra Manouche); Leonardo Triassi (armonica diatonica); Roberto Gervasi (fisarmonica);. Davide Inguaggiato (contrabasso)e Jlenia Alessi (voce).swing-cafè-300x200

A seguire  SHERRITA DURAN E THE HAWKS: una voce calda come la sua California, un timbro morbido e vellutato, del tutto particolare, un’estensione senza confini e un’ottima tecnica che le permette grande versatilità in ogni stile musicale; una fortissima passione fin da piccola per la lirica e i musical; un innato talento compositivo.sherrita-manifesto-300x200

La serata conclusiva si svolgerà alle ore 21:00 di giorno 11 in  Piazza Duomo con due formazioni d’eccezione: Il duo Light Chili e  Baba Sissoko & AfricanFunkBlues Quintet.

fabrizio-canale-300x200

Light Chili, nata nel 2009 da una costola dei Bad Chili, è una formazione Rock Blues composta da Domenico e Fabrizio Canale  che propongono un viaggio nel blues esplorandone le molte sfaccettature. Formazione elettro-acustica, i Light Chili fanno dell’energia e del contatto immediato con il pubblico il loro punto di forza. Alternano cover a brani originali tracciando un personale percorso di ricerca musicale.

Nato a Bamako (Mali), Baba Sissoko è Maestro indiscusso del Tamani (talking drum); eccelso polistrumentista suona anche lo ngoni, il kamalengoni, la chitarra, il balaphon, la calebasse, il sildrum e canta. Nelle composizioni musicali di Baba Sissoko, grande influenza ha l’ Amadran, che è una ripetitiva ed ipnotica struttura musicale tipica del Mali dalla quale, secondo il parere di numerosi ricercatori, ebbe origine il blues.baba-300x250baba-300x250baba-300x250

Il suo stile è estremamente originale: Baba ama integrare alle melodie ed ai ritmi propri della tradizione musicale del Mali, le sonoritè del jazz e del blues, creando un fantastico e originale effetto musicale. Questo è possibile anche grazie alle sue numerosissime esperienze con musicisti provenienti da contesti e culture musicali completamente diverse dalle sue. La sua capacità di suonare una vasta gamma di strumenti e la sua estrema sensibilità versi gli altri generi ed altre espressioni musicali, lo ha portato a collaborare con moltissimi musicisti di fama internazionale (Habib Koite, Rokia Traore, Buena Vista Social ClubDee Dee Bridgewater, e molti altri).

Sara Gaglio

 

 

Comments are closed.