BROLO – Raccolta differenziata, i Giovani Democratici chiedono impegno all’Amministrazione

Il Consiglio Comunale di Brolo ha approvato, in data 30 luglio 2015, il Piano Finanziario TARI e determinato le tariffe per l’ anno 2015.

Il consigliere Amedeo Arasi, espressione dei giovani del PD brolesi, è intervenuto sul punto oggetto di deliberazione, sottolineando l’importanza della realizzazione di un servizio di raccolta differenziata.

Dichiara Arasi: “Chiedo all’ Amministrazione  Comunale il massimo impegno per la realizzazione quanto più celere e funzionale possibile di un servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e dato  che l’iter procedurale di avvio di questo servizio è già in atto (il bando è stato completato e andrà a breve in pubblicazione), ritengo necessario ed opportuno accelerarlo per rendere operativo tale servizio al più presto. Si deve pensare ad un servizio che offra incentivi alle famiglie Brolesi e garantisca risparmi in bolletta reali e consistenti per le famiglie stesse”.amedeo_arasi_01

Difatti, comuni limitrofi  a Brolo, ad esso comparabili per dimensioni e condizioni operative di gestione del servizio, da tempo hanno reso operativa la raccolta differenziata, anche con  il metodo “porta a porta” e dopo una fase di start – up del servizio e un fisiologico e necessario periodo transitorio oggi i costi del servizio sono più contenuti e i cittadini beneficiano, a livello economico, della scelta effettuata dagli Amministratori. Si riduce, pertanto, anche l’impatto sull’ambiente, in quanto in discarica vengono conferite quantità molto modeste di rifiuti, che in assenza di un efficiente e conveniente servizio vengono spesso dispersi dappertutto. “Bisogna essere responsabili e fare scelte precise che sicuramente avranno dei vantaggi che saranno tangibili tra qualche tempo. Non è vero che la raccolta differenziata fa aumentare i costi in bolletta per i cittadini!” – aggiunge il consigliere Arasi.

A nome del Circolo dei Giovani Democratici dei Nebrodi, che rappresento, sottolineo che  nel 2015 è impensabile come amministratori responsabili sottrarsi alla scelta di fare la raccolta differenziata. I risultati saranno tangibili tra qualche tempo e i vantaggi saranno proporzionali alla percentuale di rifiuti differenziati.

Oggi la politica, nella fattispecie questo Consiglio Comunale, ha l’obbligo di fornire un indirizzo preciso e fare una programmazione a medio – lungo termine nei confronti del tema della gestione dei rifiuti.

Redazione da comunicato

Comments are closed.