SAN PIERO PATTI – Ex Presidente del Consiglio assolto dall’accusa di minacce ed aggressione

Dopo quasi 8 anni, si è conclusa il 7 gennaio la vicenda giudiziaria che ha visto coinvolti e contrapposti l’ex consigliere comunale Rosario Corica, il collega Marco Cannizzo ed il padre di quest’ultimo.

I fatti finiti in tribunale risalgono al 2008 quando Marco Cannizzo ricopriva, già dall’anno precedente, la carica di Presidente del Consiglio Comunale di San  Piero Patti.  Il giovane, che era stato eletto tra le fila della lista politica“ Noi per San Piero Unito” che sostiene il Sindaco Trovato, si era poi dichiarato indipendente. Proprio dopo la conclusione della pubblica adunanza che segnò la scissione di Cannizzo dal gruppo di maggioranza, fuori dalla Casa Comunale ebbe inizio insieme al padre – in conseguenza di una discussione iniziata già tra i banchi consiliari – un acceso confronto verbale con il collega Rosario Corica. Quest’ultimo, nei giorni successivi all’accaduto, denunciò i Cannizzo per presunta aggressione e minacce, rendendo pubblica la sua versione che consegnò alla stampa locale. Gli imputati , dal canto loro, contro denunciarono il loro accusatore per diffamazione a mezzo stampa, affidando la loro difesa all’avvocato Franco Barbera.Marco_Cannizzo_slider_001

Il 7/07/2014 il Giudice di Pace aveva condannato Marco Cannizzo ed il padre Carmelo in ordine alla presunta aggressione fisica e minacce nei confronti di Rosario Corica.  Con sentenza emessa dal Tribunale di Patti, il giudice Eleonora Vona ha adesso ribaltato il giudizio dichiarando il “ non doversi procedere in ordine ai reati ascritti agli imputati perché non punibili per particolare tenuità dei fatti”.

Compiacimento in merito all’esito finale della vicenda è stato espresso dall’ex Presidente Marco Cannizzo : “ mi ritengo estremamente soddisfatto dalla nuova sentenza di assoluzione emessa in questi giorni. Giustizia, a mio avviso, è sta finalmente fatta”.

Sara Gaglio

 

Comments are closed.