SAN PIERO PATTI – Alla poetessa sampietrina Helle Busacca intitolati la Biblioteca Comunale ed un largo

Helle Busacca (S. Piero Patti 1915 – Firenze 1996)  nota  poetessa, pittrice e scrittrice di origine sampietrina, tra pochi mesi, verrà omaggiata in paese in occasione del centenario della sua nascita che ricorrerà il prossimo 21 dicembre.San_Piero_Patti_piazza_scuola_001

In previsione di tale avvenimento e nell’ambito delle diverse iniziative che verranno messe in atto dall’Amministrazione per tale celebrazione, la Giunta – su proposta dell’assessore Salvatore Taranto – ha deliberato in questi giorni l’intitolazione all’illustre compaesana sia della Biblioteca Comunale di via Castello che del Largo posto subito dopo l’incrocio di via Profeta con la via Anzà Fiore, tra l’Istituto Comprensivo e la Villa Falcone Borsellino.

Personalità complessa e carismatica, Helle Busacca rappresenta una voce inconfondibile all’interno del panorama letterario italiano per la profonda originalità della sua opera, che dal dramma personale – la morte per suicidio del fratello Aldo – e dalla coscienza di un destino tragico libera una testimonianza di rara intensità. Nei suoi scritti, contemporaneità e tradizione classica, alto lirismo e dura critica alla società si intrecciano nel completo fondersi del piano artistico con quello esistenziale, al servizio di una poesia che è insieme atto di fede sociale e strumento di denuncia.Busacca_Helle_001

L’intenzione dell’Amministrazione – come scrive il proponente Taranto- è quella di organizzare degli eventi, come le intitolazioni,  per ricordare e far conoscere la scrittrice ai sampietrini e non solo. I volumi della corposa biblioteca donati da Helle Busacca troveranno quindi giusta collocazione in paese come suo desiderio terreno: “dato che nella vita sono stata aiutata dalle pagine scritte, vorrei che non fossero disperse quelle che ho messo insieme e le dono a San Piero, paese che mi è rimasto nel cuore, perché qui potrebbero essere più utili che ad altre città che hanno biblioteche molto fornite”.

Il Museo – Biblioteca “Francesca Manetti Carrara” ed il paese tutto si arricchisce, in tal modo, di spazi dedicati alla figura di una grande donna e letterata per volere non solo dell’assessore Taranto ma anche dell’intero Consiglio comunale il quale, a fine 2014, su indirizzo del gruppo  politico Progetto Paese  ha approvato il “Progetto Biblios” che prevede azioni, come questa, finalizzate al recupero e la valorizzazione del cospicuo patrimonio culturale ed ambientale del territorio. Il progetto prevede, infatti, anche la rimodulazione del servizio della Biblioteca Comunale e l’accesso al prezioso archivio storico che troverà posto al Convento dei Carmelitani calzati.San_Piero_Patti_Castello_slider_003

Questi nuovi interventi, al di là di omaggiare la poetessa Busacca e di ampliare l’orizzonte e l’offerta culturale del territorio, potrebbero concorrere anche a creare nuovi flussi turistici e, conseguentemente, anche opportunità lavorative.

Sara Gaglio

Comments are closed.