LIBRIZZI – Al via la differenziata ” porta a porta” dal 12 aprile

Con Ordinanza Sindacale n. 14 del 30 marzo 2016, il sindaco del Comune di Librizzi, ing. Renato Cilona, ha disposto l’avvio di un nuovo importante sistema di raccolta differenziata “porta a porta” (parziale) e stradale dei rifiuti solidi urbani prodotti sull’intero territorio comunale, che partirà presuntivamente martedì 12 aprile c.a.

A partire dalla prossima settimana a tutte le utenze domestiche e non domestiche ricadenti nel territorio comunale, sarà consegnato un kit contenente 3 sacchetti di colore diverso (numerati per ogni utenza) ed una brochure esplicativa, nella quale verranno presentate le modalità operative del nuovo servizio.

I tre sacchetti serviranno:

– quello di colore azzurro chiaro per la carta ed il cartone (che verrà ritirato porta a porta ogni martedì);

– quello di colore giallo chiaro per la plastica (che verrà ritirato porta a porta ogni giovedì);

– quello di colore verde chiaro per il vetro e l’alluminio (che verrà ritirato porta a porta ogni giovedì).

L’umido/organico e l’indifferenziato/secco dovranno essere raccolti separatamente in appositi sacchetti (a cura di ogni utenza) e dovranno essere conferiti negli appositi cassonetti stradali. Gli abiti usati dovranno essere conferiti negli appositi contenitori discolpati sull’intero territorio comunale (uno per ogni contrada).I rifiuti ingombranti e i rifiuti RAEE verranno raccolti a domicilio mensilmente e previa prenotazione telefonica. Nelle more dell’approvazione definitiva da parte del Dipartimento Regionale delle Acque e dei Rifiuti, del Piano di Interventi dell’ARO “TIMETO”, costituito fra i Comuni di San Piero Patti e Librizzi (già trasmesso un anno fa), gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale sono:

– di garantire un servizio più efficiente ed efficace;

– di raggiungere un livello di raccolta differenziata entro il 31/12/2016 maggiore del 45% (così da limitare al minimo o evitare del tutto l’applicazione del nuovo tributo speciale per il conferimento in discarica introdotto dall’art. 34 della Legge Finanziaria Regionale – anno 2016);

– ridurre gradualmente le tariffe TARI a vantaggio degli utenti.

Redazione

Comments are closed.