SAN PIERO PATTI – Nuovi successi per l’artista Milo Floramo e Schegge d’Arte

Milo_Estate_2016_002

Oggi, in uno dei momenti storici più drammatici e sanguinari dal punto di vista dell’integrazione multiculturale, caratterizzato da una fortissima intolleranza globale e paura verso “lo straniero”, in un paese di poche anime l’arte, e la passione per essa, ha contribuito a realizzare un ‘importante conquista sociale che va davvero oltre al suo primario intento di scambio ed arricchimento puramente artistico -professionale.

Oggi, infatti, in San Piero Patti il gemellaggio tra popoli lontanissimi – Italia e Messico- è davvero una realtà resa possibile grazie all’incontro di 2 mondi che, senza pregiudizi, si sono conosciuti ed abbracciati traendo e miscelando, l’uno dell’altro, cultura, storia, colori e tradizioni diverse. Arricchendo, in tal modo, il bagaglio culturale di uomini e donne che , pur mantenendo le proprie identità, da un lato torneranno nella loro terra con la Sicilia nel cuore e, dall’altro, avranno vivo a lungo il ricordo del calore e dei colori messicani.
E’ proprio questo, prima di tutto, il grande successo ottenuto dall’Associazione sampietrina Schegge d’Arte promotrice, per il quarto anno, dell’articolata ed interessante manifestazione “ Percorsi di Pietre Emozionali – Mostra di Arti Visive “ ( chiusasi giorno 15 agosto ) e dell’artista che la presiede Milo Floramo artefice del gemellaggio insieme al collega Ivan Leanos.
Il Maestro Floramo, per l’occasione, ha nuovamente indossato anche le vesti di insegnante svolgendo in San Piero Patti – in contemporanea all’ evento estivo – un workshop di scultura. Esperienza già portata a termine proprio a Zacatecas dove ha vissuto per alcuni mesi per formare artisti locali presso l’Istituto Zacatecano della Cultura.
Data la positiva avventura in terra straniera, i colleghi d’oltre Oceano sono stati ospitati in San Piero Patti gia’ dal mese di giugno presso l’atelier di via Dante.  Maria Garfias Garcia e Selene Soto sono state le prime artiste che hanno intrapreso il corso precedendo gli amici in questa avventura formativa.Milo_Estate_2016_003
Pelle ambrata, sorrisi costanti ed un’allegria davvero contagiosa è la dote che si sono portati dietro, regalandola anche ad i sampietrini, gli altri artisti provenienti da Zacatecas che per 3 settimane hanno, infatti, soggiornato in paese sia per esporre le proprie opere nella Collettiva e nelle Personali (nell’ambito del Percorso ) che per prendere parte al corso di taglio diretto sul marmo curato da Floramo con la collaborazione di Schegge d’Arte.
Javier Cortez; Jesus Reyes Cordero; Alberto Ordaz; Omar Lemus; Carlos Olin, Juan Carlos Villegase ed Ivan Leanos  – accompagnati dalla studiosa e critica d’arte Janea Estrada – hanno così  appreso le tecniche di lavorazione del marmo creando, di giorno in giorno, suggestive e particolari sculture che andranno ad aggiungersi a quelle già in dotazione dell’associazione Schegge d’Arte.

percorsi_006

“ Grazie alla professionalità, all’accoglienza ed al calore umano dei colleghi sampietrini e soprattutto del maestro Milo Floramo – commentano all’unisono gli artisti messicani – abbiamo avuto una grandissima opportunità che ci ha consentito di crescere professionalmente e di apprendere nuove tecniche della lavorazione del marmo. E’ stata, per tutti noi, un’esperienza incredibile sia dal punto di vista artistico- formativo grazie alla preparazione di Milo ed alla qualità del vostro marmo che per l’ospitalità dell’intero paese che ci ha accolti a braccia aperte con calore coinvolgendo anche nella vita quotidiana. In queste settimane, infatti, abbiamo preso parte a diversi interessanti appuntamenti nell’ambito dell’evento organizzato da Schegge d’Arte; visitato S.Piero ed altri luoghi della vostra incantevole terra che ci ha entusiasmato molto. A tal punto che torneremo presto per continuare i diversi progetti che ci hanno già proposto quale, ad esempio, la realizzazione di Murales ed altro ancora.”

Un altro  successo personale, quindi, per il maestro scultore Milo Floramo che va ad aggiungersi a quello della sua manifestazione estiva. Schegge d’Arte, infatti, ha registrato anche in quest’edizione una considerevole presenza di pubblico ed un altissimo gradimento con il suo Percorsi di Pietre Emozionali e la Mostra d’Arte annessa. A dar vita alla quale sono stati gli artisti italiani : Nanni Zangala; Silvia Broccolo; Manuela Ceraolo; Samuel Scalia; Alba La Mantia; Fausto Sutera; Angelo Restifo; Nicola Chiaromonte; Marco Romano; Erika Furnari; Luisa Gianni; Sergio Salmeri; Massimiliano Roncatti; Antonino Schepisi; Carmela Mannino; Francesca Calabrò e Catena Biagia Ballarino. La collettività  degli artisti messicani è stata rappresenta  da: Alberto Ordaz; Gabriele Suarez del Real; Juan Guillermo Mendez; Omar Lemus; Teresa Casas; Susanna Salinas; Jai è Lopez; Edgar Bacalao; Maria Garfias; Selene Soto; Judith Sarón. Infine, la personale da: Javier Cortez; Juan Carlos Villegase  ed Ivan Leanos.

percorsi_011

 

” Sono veramente  soddisfatto dei risultati raggiunti anche quest’anno, commenta Milo Floramo . Il workshop di scultura è stata un’esperienza importante ed altamente formativa per tutti i partecipanti . Sono onorato della presenza degli artisti e colleghi messicani sia nell’ambito del corso che nelle diverse mostre collettive e  personali. Ringrazio l’Amministrazione Comunale di San Piero Patti  che ci ha patrocinati, la dott.ssa Milena Bari,  Antonio Schepisi, Francesca Calabrò e tutti gli altri soci ed ospiti presenti  all’evento. Il mio sentito grazie va, soprattutto, a tutti gli artisti e maestri che, con le loro opere, hanno permesso l’eccellente riuscita dell’evento. Tra qualche settimana ritornerò in Messico dove sono stato chiamato per proseguire workshop di scultura ed altri progetti artistici. Una nuova avventura personale che, sono certo, contribuirà ad arricchire il mio curriculum e portare alto il nome del mio paese in ambito artistico. Il mio è comunque un arrivederci, i progetti in San Piero Patti non mancheranno il prossimo anno. Parto con il mio amato paese nel cuore”.

Sara Gaglio

 

 

Comments are closed.