dsp

SAN PIERO PATTI – In scena, domani, l’atteso ” Carnevalone”: sfilata dai grandi numeri grazie alla presenza di gruppi e carri del comprensorio

Nel centro collinare di San Piero Patti, l’atmosfera carnascialesca non si è ancora spenta e, dopo lo stop degli ultimi giorni, la macchina organizzativa si è rimessa in moto per dare vita, domani sabato 9 marzo, a quello che segnerà la chiusura dei festeggiamenti : l’atteso Carnevalone.

Da alcuni anni, infatti, è San Piero Patti il comune nebroideo che saluta per ultimo la festa del divertimento con la tradizionale seconda sfilata che, dopo il successo registrato già dalla prima, si amplierà ed arricchirà grazie anche alla presenza degli altri gruppi e carri provenienti dai paesi limitrofi nei quali il carnevale si è già chiuso da giorni.

Un’idea, quella di condividere la sfilata – ideata dall’Amministrazione comunale e curata dall’ A.S.D. Petra –  al fine di far “rete” con quei paesi dell’hinterland nei quali è altrettanto forte lo spirito carnascialesco così come elevata si è dimostrata la qualità delle opere in cartapesta e dei costumi sartoriali.

Il Carnevalone costituirà, pertanto, l’ ennesima occasione per trascorrere un lungo pomeriggio – tra maschere, colori e musica – in un paese noto per la sua antica tradizione che, grazie alla disponibilità degli ospiti presenti, condividerà nuovamente la grande festa in programma domani.

E proprio alla fine della sfilata di domani si conosceranno i vincitori della “ 34^ del Gran Carnevale di San Piero Patti” che vede “sfidarsi” , tra i padroni di casa, 3 carri allegorici ( Shrek; Casa di Papel e Hotel Transylvania) e 4 gruppi ( Nippon; Vatican Party; Junk Food, che dolor! Mal di pancia e colesterol! Majorettes Hula Hoop) iscritti al concorso. Saranno presenti, fuori concorso, anche i gruppi : Mamma e figli da favola, le Pavoncine, The Simpson e Gli angeli caduti.  Il serpentone colorato , rispetto alla prima sfilata di domenica 3 marzo, vedrà, come detto, la partecipazione – fuori concorso  –  dei seguenti gruppi ( provenienti dai comuni di Patti, Gioiosa Marea e Raccuja) :

  • Canta, canta che ti passa;
  • I colori del Cielo;
  • E’ tutto un gran casinò;
  • V per Vendetta;

Nella sezione carri ospiti:

  • Topolino fa 90;
  • Gli amici della fattoria;
  • Che maschera, omaggio a Don Lio.

Nutrita la serie dei premi e dei trofei che la giuria, costituita da tre esperti professionisti esterni, assegnerà sul palco in Piazza Duomo. Si inizia da tre tecnici, ovvero: “U Mascherarú”, che andrà al miglior carro; “La Nota del Brio” al miglior gruppo, “La Nota della creazione” per la migliore lavorazione della carta pesta e “La Nota della Concordia” , assegnata al miglior gruppo ospite. Premi, questi, ideati dal direttore artistico della manifestazione, il noto scultore Milo Floramo, su base in acciaio realizzata dall’ artigiano fabbro d’arte Tindaro Schepisi.

Verranno, inoltre, assegnati : il Premio Simpatia; il Premio Originalità; il Premio migliore coreografia ed il Premio Tema Scelto.  

Attesa anche la novità dell’edizione 2019: il Premio Social Popolare– ancora aperte le votazioni sino alle ore 18:00 di domani – che in questa settimana ha coinvolto ed entusiasmato il popolo del web che, rispondendo all’invito degli organizzatori e dei diretti interessati in gara, sta votando tramite due diversi social network.

Si prospetta, pertanto, uno show dai grandi numeri: saranno 18 , tra carri e gruppi, ed un numero elevatissimo di maschere totali a colorare ed animare San Piero Patti che, insieme agli amici limitrofi, chiuderà, come sempre in armonia e condivisione, la festa del divertimento per antonomasia.

L’appuntamento è imperdibile: San Piero Patti vi aspetta!

Sara Gaglio

Comments are closed.