SAN PIERO PATTI – Il 2 febbraio si omaggerà il ” Genio sampietrino ” alla Biblioteca Comunale

Posta la prima pietra con l’inaugurazione della “rinata” Biblioteca Comunale di via Castello intitolata all’illustre concittadina Helle Busacca, l’Assessore ai beni e alle attività culturali, Prof. Salvatore Taranto, continua la propria opera – per la prima volta in fattiva collaborazione con i consiglieri, le associazioni ed i dipendenti comunali del settore, come evidenziato in una nota pubblica – volta a promuovere e valorizzare, attraverso  attività culturali ad ampio raggio, l’immenso patrimonio storico, artistico e culturale del territorio sampietrino.San_Piero_Patti_Castello_slider_002

Di tappa in tappa, Salvatore Taranto si prefigge di realizzare  una “ Casa della Cultura” che abbia il proprio centro propulsore proprio nella Biblioteca Comunale: “una  dimora che dovrà essere della cittadinanza attiva  ed un centro creativo per la realizzazione di laboratori e corsi per la diffusione della conoscenza del territorio e per la promozione dell’ingegno sampietrino”. Uno spazio aperto a tutela del patrimonio librario e non solo; un luogo di aggregazione sociale e di studio dotato di postazioni e strumenti multimediale pronto ad accogliere ed abbracciare l’arte, la musica, la scrittura ed il teatro: questo è il progetto , “ difficile ma non impossibile”,  messo in campo dall’ Assessore.San_Piero_Patti_biblioteca_001

La prossima manifestazione,  in vista di quanto detto, sarà la “ Giornata del dono e del Genio sampietrino”, momento di incontro, proprio nella nuova Biblioteca, tra e con gli artisti del paese affinchè essi si confrontino sullo stato di salute della comunità locale sotto il profilo artistico/culturale; vengano analizzate le attività culturali del passato e si avvii un dibattito sulla programmazione di quelle future da inserire nello specifico  Piano che l’Amministrazione ha l’obbligo di approntare e far approvare dal Consiglio Comunale. Inoltre, in tale giornata i sampietrini che possiedono un’inclinazione artistica, letteraria o di qualsiasi natura creativa potranno donare alla biblioteca una loro opera da collocare in uno spazio all’uopo dedicato, quale segno di condivisione con la comunità dei propri talenti.

Data scelta per celebrare l’evento è il 2 febbraio, ricorrenza della festa della Candelora ( “simbolo di luce per illuminare le genti” ) e giorno che precede la celebrazione  di S. Biagio, patrono del comune nebroideo.

La cittadinanza tutta è quindi invitata a partecipare alla manifestazione che si svolgerà in via Castello alle ore 18:30.

Sara Gaglio

 

 

 

Comments are closed.