SAN PIERO PATTI – Contrattisti in assemblea. Oggi audizione del sindacato a Palazzo dei Normanni

sciopero_comune_San_Piero_Patti_slider_001I 23 lavoratori contrattisti in forza al Comune di San Piero Patti – da stamattina  alle 8:00 e sino alla durata delle ore lavorative – sono nuovamente in stato di agitazione e riuniti in assemblea presso la sala consiliare ” A. Florio” del Municipio .

Motivo dell’astensione il medesimo espresso un paio di settimane fa, quando i lavoratori sampietrini – aderenti al sindacato di base MGL – Regione e Autnomie Locali – incrociarono le braccia per protestare  contro le recenti normative che prevedono, tra l’altro, il passaggio del personale dell’ex Provincia ai Comuni.

Da quella iniziale protesta nacque la richiesta, ad opera dei rappresentanti del suddetto sindacato, di indire un’audizione con i vertici della Regione Sicilia. Oggi, diversi sindaci e lo stesso movimento sindacale, si sono dati appuntamento nella Sala Gialla di Palazzo dei Normanni dove, alla presenza degli Assessori Regionali al Bilancio, Lavoro ed Autonomie locali, dovrebbe svolgersi, in tarda mattinata, un tavolo tecnico al fine di affrontare la spinosa problematica.

lavoratori contrattisti del centro nebroideo, solidali al movimento hanno pertanto deciso di astenersi dalle proprie attività lavorative.

Sara Gaglio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

vvhgk

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

il medesimo già

 

 

I 23 lavoratori contrattisti del paese hanno incrociato le braccia – bloccando quasi tutti i servizi a loro affidati ma comunque garantendone alcuni in segno di rispetto per l’utenza – per protestare contro le recenti normative che prevedono il passaggio del personale dell’ex Provincia ai Comuni. Aderenti al sindacato di base MGL – Regione e Autnomie Locali, i precari – riuniti in assemblea permanente presso l’aula consigliare del Municipio sampietrino – stanno manifestando il loro dissenso a questi provvedimenti che, di fatto, congelerebbe la loro stabilizzazione rinviata da tempo immemore.

A scavalcarli dovrebbero essere proprio i dipendenti dell’ex provincia che andrebbero ad occupare i posti in organico liberi nei comuni. Inoltre, è sorta anche la questione che concerne i piani triennali di assunzioni e di fabbisogno del personale che ogni amministrazione comunale dovrà approvare entro il 30 giugno, pena la decurtazione dei fondi per la copertura degli stipendi, i quali sono per il 90% circa a carico della Regione.

La categoria, visto il documento approvato dal personale riunito oggi 20 aprile in assemblea, sostiene il suo NO! al personale delle province nei comuni ;

NO ! alla decurtazione di somme dovute a compensazione degli squilibri finanziari .

SI  ! alla riserva dei posti vuoti in dotazione organica a favore del personale precario.

In collaborazione con l’Amministrazione, i lavoratori  hanno  indirizzato una nota alla Regione per chiedere all’Assessorato delle Autonomie Locali udienza per giovedì 28 aprile.

Stessa situazione di agitazione si sta registrando anche in diversi altri Comuni della provincia: Librizzi; S. Angelo di Brolo; Ficarra; Capizzi; Torrenova; Tortorici; Castell’Umberto; Militello; Cesarò; Alcalara; S, Teodoro.

L’Amministrazione comunale di San Piero Patti, concorde nelle ragioni dei lavoratori, ha espresso la propria vicinanza e collaborazione al fine di tutelare i posti di lavoro.

 

Comments are closed.