SAN PIERO PATTI – Campo sportivo. L’Amministrazione comunale rompe il silenzio e risponde a ” L’iniziativa”

2018-07-17

Sino ad adesso a parlare era stata solo una “campana”, ovvero la dirigenza del club giallorosso del “L’iniziativa” la quale  –  tramite una lunga e sofferta nota stampa – ha annunciato, dando conferma delle voci che si rincorrevano da mesi, che la società non si iscriverà al prossimo campionato di Promozione chiudendo, anche, tutte le sue attività.

Tale decisione, giunta dopo 14 anni di onorata presenza sui campi di gioco regionali della nota ed apprezzata società sportiva presieduta da Ivan Pintabona, giunge a conclusione di un lungo periodo di problematiche legate, soprattutto, ad un fattore determinante:  il campo sportivo comunale.

La struttura, come risaputo,  non è regolamentare per consentire lo svolgimento del campionato di Promozione tanto che il club sampietrino era stato costretto a chiudere in altri rettangoli, e fuori dal comune nebroideo, il campionato di categoria appena concluso. Doveva, pertanto, trovarsi una soluzione  risolutiva,  rinviata, in questi anni, solo grazie alle concessione di deroghe e proroghe rilasciate da parte degli organi competenti.

Secondo quanto affermato nella nota stampa diramata dalla dirigenza sampietrina – da 14 anni al comando di una realtà che tanto lustro ha apportato al comune nebroideo –  l’ Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvino Fiore , che costituisce l’interlocutore principale nonché l’ organo preposto a risolvere la scottante problematica, non si sarebbe mossa tempestivamente e non avrebbe supportato ( non solo in termini di concessione di contributi economici ) la squadra in maniera concreta e tale da scongiurare la fine de “L’Iniziativa”:  siamo stati lasciati, incomprensibilmente, soli dopo che l’Amministrazione aveva, invece, garantito a questa società presenza e sostegno per andare avanti nel trovare la quadra dei problemi legati al campo sportivo comunale, questo il sentore amaro espresso dal club che, oggi, si ritrova senza certezze sul proprio futuro.

Considerazioni, peraltro, condivise pubblicamente anche dal gruppo di minoranza consiliare “ San Piero in Comune”, capeggiato da Gian Luca Camuti, che, dopo una mozione presentata nel 2017,   continua a richiedere all’esecutivo maggiori sforzi per adeguare e rendere fruibili tutte le strutture sportive locali, ivi compreso il campo comunale.

Dopo settimane di silenzio sulla questione, stamani è giunta dal Palazzo Municipale la seguente nota che si riporta integralmente.

“L’Amministrazione comunale di San Piero Patti non è rimasta indifferente alla problematica che riguarda il campo sportivo comunale e non è neppure indifferente al destino dell’Associazione Sportiva L’Iniziativa.  E’ ingeneroso fare simili affermazioni.  Fuori dalla polemica, va fatta una riflessione. Ormai da almeno 5 anni doveva intervenirsi sul campo sportivo e si è rinviato il problema ed andati avanti a suon di deroghe e proroghe. Solo adesso, su nostra richiesta, l’Ufficio Tecnico comunale ha predisposto uno studio di fattibilità, un preventivo di intervento per rendere omologabile la struttura sportiva. La spesa si attesta tra i 150 ed i 180.000,00 euro circa. L’ unica possibilità per realizzare i lavori è quindi quella di ottenere un finanziamento dal Credito Sportivo, al quale non poteva attingersi nel 2017. Un mutuo a tasso 0, facendo ricorso, in ogni caso, ai cosiddetti spazi finanziari, diversamente si comprometterebbero gli equilibri economico-finanziari dell’ Ente comunale, con ripercussioni generali. Allo scopo di trovare la soluzione abbiamo incontrato il responsabile per la Sicilia orientale dell’Istituto del credito sportivo, Dott. D’Antoni. Per avere una possibilità concreta di ottenere il mutuo deve redigersi un progetto esecutivo e comunque per usufruire dell’eventuale spazio finanziario bisognerà attendere almeno il 2019.

Il campo sportivo, oggi, può essere utilizzato per il campionato di calcio sino alla prima categoria, mentre per il campionato di Promozione è necessario apportare le modifiche in larghezza e rimuovere tutti gli altri ostacoli all’ omologabilita’ della struttura, con il costo già preventivato.
Non vi è stata alcuna indifferenza, il Comune di San Piero Patti ha emesso un bando per affidare tutte le strutture sportive e dare stabilità ai rapporti con le associazioni del settore.  Purtroppo l ‘ A S D “ L ‘ Iniziativa” non ha partecipato.  Ancora oggi stiamo lavorando non badando alle polemiche ed alle assurde e ridicole insinuazioni.
E’ inutile dire che, oramai da troppo tempo, vi era la certezza che il campo sportivo non poteva essere omologato e le proroghe non potevano andare all’infinito.
Il buon senso e la buona politica, pretende che per realizzare un investimento, per di più a debito, di circa 200mila euro debbano essere definiti programmi e priorità. Siccome non siamo abituati a mentire, guardando la realtà delle cose sono state vagliate tutte le possibilità e fatte le opportune valutazioni anche all’ interno del gruppo consiliare in quanto, un investimento così importante, deve trovare condivisione politica . Nell’immediato vanno ricercate altre soluzioni.

Si ribadisce, ancora una volta, la disponibilità affinché non vada perduta una così importante esperienza sportiva senza illusioni ed ipocrisie nel rispetto, innanzitutto, dei concittadini ai quali giornalmente chiediamo sacrifici in termini di carenze nei servizi e nelle infrastrutture (strade, rete idrica, cimitero comunale ecc.). Stiamo lavorando per la rinnovazione dell’impianto della pubblica illuminazione, per la manutenzione straordinaria del cimitero, per gli interventi di messa in sicurezza, per le reti idriche e fognarie, per la navigazione internet, per risollevare il quartiere di Arabite etc. Si stanno portando avanti i progetti di consolidamento del territorio comunale, quelli per la realizzazione del nuovo depuratore a Margi, per le vie di fuga ad Arabite e diversi altri investimenti per lo sviluppo del nostro paese.Siamo impegnati, anche, per dare la possibilità ai giovani di San Piero Patti e dei territori limitrofi di praticare, con soddisfazione, sport in strutture idonee e soprattutto sicure, ma nulla si può affidare all’improvvisazione.
Adesso tutti i nodi vengono al pettine, ma non saranno le fughe in avanti a dare le soluzioni. Confermiamo la nostra disponibilità all’ A.S. D. “L’ Iniziativa”.

 

 

Sara Gaglio

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.