dsp

SAN PIERO PATTI – Arriva la banda Ultra Larga. Il comune nebroideo è tra i primi paesi siciliani a raggiungere l’obiettivo

2018-05-18

 

Grazie alla fibra ottica case, condomini, scuole, uffici, aziende e strutture della pubblica amministrazione potranno velocizzare il processo di digitalizzazione.

Si è svolto nella mattinata del 18 maggio 2018, presso il comune di San Piero Patti, un importante incontro alla presenza del Sindaco Fiore, di amministratori e consiglieri comunali e dei rappresentanti di Open Fiber e Infratel Italia che dà il via ai lavori per la realizzazione della rete a banda ultra larga.

Ad oggi i cittadini di San Piero sono serviti dalla linea Adsl, che in ottime condizioni può viaggiare fino ad un massimo di 20 mega e utilizzando cavi in rame ha il problema che il segnale tende a degradarsi man mano che ci si allontanava dalla centralina.
Questa nuova realizzazione a fibra ottica, oltre ad essere più rapida (fino a 200 mega, e potenzialmente in futuro fino anche ai 300) non patisce alcun problema dalla distanza. Dalla centrale viene portata fino in prossimità delle case, negli armadi stradali più piccoli, e capaci di servire dai 200 ai 300 clienti ciascuno.
San Piero Patti sarà fra i primi Comuni siciliani a raggiungere questo importante risultato, grazie all’interessamento dell’Amministrazione Fiore e alla stipula tempestiva della convezione tra la Regione Sicilia, Infratel Italia S.p.A e il Comune nel ottobre 2017.

 

2018-05-18 (1)
Sviluppare le infrastrutture a banda larga rappresenta uno strumento importante per rilanciare la crescita socio-economica e occupazionale, condizione necessaria per tutta una serie di servizi quali videochiamate o teleconferenze, telelavoro, telemedicina (per esempio il controllo a distanza, 24 ore su 24 delle condizioni di salute di un malato) e la possibilità di una vera informatizzazione dei rapporti fra cittadini e pubblica amministrazione e di quelli fra studenti e scuola.
Una connessione Internet lenta può costare a un’azienda perdita di produttività, perché si impiega più tempo a fare quello che i concorrenti fanno in broadband.
Infine questo della banda ultra larga rappresenta di sicuro un importante servizio aggiuntivo per il nostro paese.
La rete a Banda Ultra Larga verrà realizzata dalla Open Fiber, società compartecipata da Enel e Cassa Depositi e Prestiti, che ha vinto il secondo bando Infratel Italia (Infratel Italia S.p.A. è una società in-house del Ministero dello sviluppo economico e soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo).

Redazione da comunicato stampa

Comments are closed.