PATTI – 10ª edizione del concorso “Ricordando Rossella”. Sabato la cerimonia di premiazione.

Si svolgerà sabato, alle 10, nel cine-teatro comunale “Beniamino Joppolo” la cerimonia di premiazione del concorso “Ricordando Rossella”, giunto alla decima edizione, rivolto agli alunni degli istituti di ogni ordine e grado.

Lo stesso, organizzato dall’Istituto Comprensivo “Luigi Pirandello” di Patti, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Rita Levi Montalcini” di San Piero Patti, intende tenere vivo il ricordo di Rossella Rampulla, donna solare, sempre sorridente, sposa e madre premurosa, oltre che docente di Educazione Fisica in grado di intessere rapporti profondi con gli alunni, prematuramente scomparsa, per un aneurisma cerebrale il 14 dicembre 2009.

Assecondando anche la sua volontà, il marito, Massimo Busco, ed i figli, Simone e Matteo, hanno acconsentito alla donazione dei suoi organi, grazie ai quali quattro trapiantati hanno potuto ritornare a vivere. 

Proprio l’amore che si fa dono sarà, come sempre, il leit motiv della cerimonia di sabato, visto che l’intento primario del concorso, che ha nella professoressa Mariella Scardino un’”anima” infaticabile, è appunto promuovere tra gli studenti l’educazione alla solidarietà, propedeutica alla cultura della donazione degli organi. 

Ad introdurre l’evento di sabato saranno i dirigenti scolastici professoressa Clotilde Graziano per il comprensivo “Pirandello” e professoressa Maria La Rosa per il comprensivo “Levi Montalcini”.

Dopo i saluti dei sindaci di Patti Mauro Aquino e di San Piero Patti Salvino Fiore e dell’assessore alla Pubblica Istruzione del comune di Patti Valentina Campana, è in programma una tavola rotonda sul tema “Saper cogliere l’aspetto vita all’interno della parabola discendente morte”.

Alla stessa interverranno la dottoressa Bruna Piazza, coordinatrice del Centro Regionale Trapianti, il dottore Francesco Puliatti, Dirigente Coordinatore della “Donazione e trapianto di organi e tessuti” del Policlinico di Messina, il professore Vittorio Cannata, presidente Aido – Gruppo provinciale “Munafò” di Milazzo, Cono Galipò, presidente dell’Associazione Siciliana Leucemia onlus, la dottoressa Cristina Zambonini, presidente di “Cuori 3.0 Charity Association” onlus e l’architetto Massimo Busco, come detto marito di Rossella.

Sono previste anche testimonianze di trapiantati. 

Gli studenti partecipanti hanno prodotto degli elaborati sul tema della donazione; la Scuola Primaria una poesia o un disegno a tecnica libera; la Scuola Secondaria di Primo Grado un video messaggio o un cortometraggio; la Scuola Secondaria di Secondo Grado un blog o uno spot pubblicitario o un cortometraggio. 

Nicola Arrigo

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.