dsp

OLIVERI – 4ª edizione 2019 delle ”Oliveriadi – Giochi senza confini”. 1ª giornata dedicata alla memoria di Tindaro Graziano.

Con l’arrivo della stagione estiva, la Cooperativa “Acqua Marina” con il suo staff organizzativo si è attivata a promuovere per il quarto anno consecutivo le “ Oliveriadi 2019 – Giochi senza confini“.

L’evento è rivolto ai comuni del comprensorio Tirreno – Nebroideo. I comuni invitati sono: Falcone, Librizzi, San Piero Patti, Montagnareale, Patti, Furnari, Basicó, Montalbano Elicona, Tripi, Terme Vigliatore, Brolo, Piraino ,Gioiosa Marea e Milazzo.

Nelle prime tre edizioni abbiamo assistito alla vittoria straordinaria di Librizzi, che ha scritto per ben tre volte una pagina bellissima nella storia del proprio comune dando in questi anni una lezione di “condivisione”, “lealtà”, “appartenenza” e “aggregazione” a tutti i Comuni in gara.

Oliveri, da Comune ospitante, parteciperà di diritto alla manifestazione. Per completare la griglia delle squadre bisognerà attendere fino al 4 giugno 2019, termine ultimo di adesione.

Questa quarta edizione, sarà ricca di tantissime novità che saranno svelate nella conferenza di presentazione dell’evento che si terrà a metà Giugno.

La data di apertura avverrà nel Comune vincitore dell’edizione 2018 Librizzi. La data conclusiva nel Comune di Oliveri.  Le date prescelte sono state il 14 Luglio per l’apertura e il 4 Agosto per il gran finale.

“ Come organizzazione delle Oliveriadi 2019, abbiamo deciso di dedicare la prima giornata di apertura della quarta edizione dell’evento alla memoria di Tindaro Graziano,  prematuramente scomparso qualche mese fa, con il quale abbiamo trascorso in questi anni momenti di divertimento, spensieratezza e condivisione, grazie alle Oliveriadi. Non sappiamo dove vanno le persone quando cessano di esistere. Ma sappiamo dove restano e Tindaro resterà nei nostri cuori e in quelli della sua Librizzi.”

I giochi pensati per le “Oliveriadi 2019- Giochi senza confini” hanno l’obiettivo di far divertire divertendosi. L’idea è di mettersi in gioco, non per vincere ma per riconoscersi nel proprio avversario. L’obiettivo è quello di incrementare la coesione territoriale di tutti i comuni del comprensorio attraverso lo sport a 360° e il divertimento.

Questo è proprio quello che in questi anni siamo riusciti a fare con il format da noi creato, incrementare la coesione territoriale tra i comuni in gara e ci siamo resi conto che le Oliveriadi, sono state una grande opportunità per i Comuni perché sono riusciti a promuovere il loro territorio, esportando la loro storia e le loro tradizioni un vero e proprio marketing territoriale. Non ci aspettavamo che le Oliveriadi potessero diventare un evento così sentito. Anno dopo anno, acquisiamo la consapevolezza di aver proposto un evento straordinario. Pensavamo di avere ideato solo un divertimento. Ma i ragazzi i Oliveri, S. Piero, Furnari, Librizzi, Milazzo, Basicò e Falcone, ci hanno insegnato che non è così.

In tutti loro in questi anni è scattato qualcosa di inspiegabile a chi non lo abbia provato sulla propria pelle: il richiamo all’appartenenza a una stessa comunità.

La nostra soddisfazione più grande da cui in questa edizione 2019 vogliamo ripartire sono stati i sorrisi dei ragazzi dello Sprar che hanno segnato l’edizione 2018. Loro sono stati la vera scoperta delle Oliveriadi 2018. Sentire i Comuni “rivali” tifarli, incitarli, è stato il regalo più gradito che questi ragazzi potessero ricevere. Loro hanno vinto pur essendo arrivati ultimi. E’ da questo spirito che quest’anno vogliamo ripartire, dai sorrisi e dalla spensieratezza che hanno segnato l’edizione 2018 delle Oliveriadi.  “.

Redazione da comunicato stampa



Comments are closed.