dsp

MESSINA – Padre e figlio colpiti con arma da taglio da un vicino di casa per futili motivi. Arrestato

Un messinese di 34 anni, S. C., è stato arrestato nella serata di ieri dai poliziotti della Squadra Mobile e delle Volanti, poco dopo la richiesta di intervento alla sala operativa per un accoltellamento, nella zona sud.

Sul posto i poliziotti immediatamente intervenuti, hanno individuato le vittime, due uomini padre e figlio, dalle quali hanno appreso che a seguito di una lite per futili motivi erano state poco prima colpite da un loro vicino di casa con un arma da taglio, procurandogli delle ferite, successivamente giudicate guaribili rispettivamente in 5 e 8 giorni.

L’aggressore, che nel frattempo si era rifugiato all’interno del garage di sua proprietà, è stato trovato ancora in stato di agitazione. Lo stesso, a seguito dell’aggressione, ha riportato la frattura del polso sinistro giudicata guaribile in 30 giorni.

Recuperato e sequestrato il coltello utilizzato, con ancora tracce di sangue sulla lama.

Il trentaquattrenne è stato arrestato per lesioni personali aggravate, e su disposizione dell’A.G. è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa di essere giudicato stamani con rito direttissimo.

Redazione da comunicato stampa

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.