dsp

SAN PIERO PATTI – “TholosFestival”: oggi l’apertura della seconda edizione. Tre gli appuntamenti da non perdere

tholos_slider_001

 

Si aprirà nel tardo pomeriggio di oggi, lunedì 18 Dicembre, la seconda edizione del “TholosFestival”: un contenitore di eventi che, nelle località dei Nebrodi  intende promuovere iniziative culturali e di spettacolo attraverso le quali  proseguire nell’attuazione del protocollo d’intesa  – firmato lo scorso Gennaio a Palazzo dei Leoni  –  stipulato con il Centro Teatrale Siciliano ed i Comuni di San Piero Patti, Montalbano Elicona e Raccuja, teso al recupero, alla valorizzazione ed alla fruizione delle Tholos ricadenti nei suddetti territori.

Un progetto, volto al rilancio di un comprensorio dalle grandi potenzialità, che fonda le proprie origini nei primi anni del 2000, anno in cui si è iniziata l’opera di censimento che, successivamente, ha permesso di restaurare e salvaguardare oltre un centinaio di strutture risalenti all’epoca pre-micenea.

Patrocinato dall’Amministrazione comunale, guidata da Salvino Fiore, il Centro Teatrale Siciliano , in collaborazione con GRIA Teatro, ambedue complessi professionali di rilievo nazionale, propongono per l’edizione 2017 tre  interessanti appuntamenti che si svolgeranno tutti presso l’Auditorium Comunale “ Manetti Carrara”.

Il primo, alle ore 18:00 di oggi, è “ Pierino e il Lupo” : opera dedicata ai più piccoli , composta da Sergei Prokoviev,  per la  regia di Salvo Valentino ; coreografie di Francesco Sorrentino ed a cura della Compagnia Let’d sance, Sant’Agata Li Battiati

Sergej Prokofiev, musicista russo, uno dei più importanti compositori del Ventesimo Secolo, nel 1936 scrisse un’opera per avvicinare i giovani al mondo della musica e, più in particolare, alle straordinarie sfumature coloristiche degli strumenti musicali.

Il secondo appuntamento è fissato per sabato 23 dicembre, alle ore 21:00, con “L’altro figlio : scritto e diretto da Nino Romeo, lo spettacolo è ispirato all’omonima novella di Luigi Pirandello. Sul palcoscenico con Graziana Maniscalco, scene di Gabriele Pizzuto, musiche di Ennio Nicolosi e Giuseppe Romeo.

La novella propone una delle figure di madri più inquietanti della letteratura pirandelliana: una madre che si ostina ad inviare lettere ai due figli partiti per l’America, ma che non accetta di riconoscere come proprio il figlio rimasto al paese, frutto della violenza.
Al dramma individuale della madre e del figlio rifiutato fa da sfondo il dramma collettivo delle donne del paese abbandonate dai propri uomini partiti per l’America.
La trascrizione di Nino Romeo tiene conto, in sede narrativa, di tutti gli aspetti presenti nella novella, ma tende a innestarli in un’architettura drammaturgica che contrappone e sovrappone i piani strutturali del racconto.

Chiuderà questa’edizione del TholosFestival  “Dodici variazioni sul tema dell’amore” che andrà in scena , alle ore 21:00 di giovedì 28.  Alle chitarre Antonio Aprile; voce recitante Sara Emmolo; tenore Salvatore Fresta.

 

Sara Gaglio

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.