dsp

LIBRIZZI – ”Educare si può. Le difficoltà di relazione richiedono opportunità plurali di sviluppo”. Sabato 11 Convegno rivolto a dirigenti scolastici, docenti e genitori

Organizzato dalla sezione di Falcone dell’Aimc (Associazione Italiana Maestri Cattolici), dall’associazione ”Il Filo della memoria” e dalla biblioteca di Librizzi, sabato, alle 16:00, nella sala comunale “Pizzino” di Librizzi, si terrà il convegno, rivolto a dirigenti scolastici, docenti e  genitori, su “Educare si può. Le difficoltà di relazione richiedono opportunità plurali di sviluppo”.

I lavori, coordinati da Antonio Sabato, dirigente scolastico e consigliere provinciale dell’Aimc, saranno introdotti, dopo il saluto del sindaco di Librizzi Renato Di Blasi, dalla professoressa Marilia Gugliotta, presidente dell’associazione “Il filo della memoria” e da Antonina Adamo, consigliere nazionale dell’Aimc.

Tre le relazioni previste; la psicologa Catena Camuti si soffermerà su “Costruire la relazione positiva nei processi formativi, tra emozionalità e scompensi possibili nei rapporti interpersonali”; il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di San Piero Patti, Clotilde Grazino, interverrà su “La scuola luogo di elaborazione e garanzia di offerte formative centrate sull’alunno e sui suoi bisogni di crescita tra istruzione e formazione”; l’avvocato Giusy Pascale porrà l’accento su “La famiglia e la scuola spazio di esercizio del diritto alla formazione e premessa alla pratica dei doveri sociali e civici in soggetti in età scolare”.

Seguirà il dibattito; le conclusioni saranno tratte da Antonio Sabato. Alla fine sarà consegnato l’attestato di partecipazione.

Nicola Arrigo

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.