dsp

SAN PIERO PATTI – Stamani intitolazione dell’ Istituto Comprensivo al nobel Rita Levi- Montalcini. Madrina d’eccezione l’Ing. Piera Levi- Montalcini

intitolazione_I-C_Montalcini_slider_001

E’ stato un avvenimento importante, per il comune di San Piero Patti, quello che si è svolto nella mattinata di oggi giovedì 19 ottobre.

In presenza del pubblico delle grandi occasioni, nel  gremito cortile di via Prof. Profeta è stata celebrata, in grande stile, l’attesa intitolazione dell’ Istituto Comprensivo al nobel Rita Levi- Montalcini.

Tra il vociare festoso degli alunni e l’ascolto, in apertura, delle emozionate ed emozionanti declamazioni di alcuni versi e riflessioni, ad opera degli studenti, in onore dell’indimenticato medico, politico e Donna – esempio di “ genio ed umanità” – la sentita cerimonia , diretta dal Dirigente scolastico Clotilde Graziano,  ha visto la presenza di un nutrito parterre .

Oltre all’intero corpo didattico ed al personale di segreteria, sono intervenuti i sindaci Salvino Fiore; Filippo Taranto; Renato Di Blasi e Antonino Casimo, primi cittadini dei quattro comuni che compongono l’istituto ovvero : San Piero Patti; Montalbano Elicona; Librizzi e Basicò.

intitolazione_I-C_Montalcini_002

Ed ancora presenti: il Vescovo della Diocesi di Patti Monsignor Guglielmo Giombanco; il Maresciallo dei Carabinieri Carmine Piccirillo; ex Dirigenti scolastici; Presidi degli istituti superiori; alcuni consiglieri ed il Presidente del Consiglio sampietrino Giuseppe Forzano.

Madrina d’eccezione l’Ing. Piera Levi- Montalcini : Presidente dell’Associazione intitolata alla zia Rita che, raccogliendone l’eredità culturale e scientifica, si occupa di promuoverla soprattutto nelle scuole ed in particolare nelle Rete degli oltre 70 istituti scolastici intitolati in Italia al premio Nobel.

intitolazione_I-C_Montalcini_004

Filo conduttore degli interventi, la soddisfazione per la scelta del grande personaggio il cui nome, da oggi, identificherà l’Istituto Comprensivo unificato nella nomenclatura.
“ Auguro agli studenti di tutti i plessi che la nuova intitolazione sia di buon auspicio, di stimolo e possa rappresentare un esempio per le nuove generazioni che si formeranno tra queste aule, ha commentato Salvino Fiore. Ringrazio il Dirigente Graziano per il lavoro svolto e tutta la comunità scolastica per aver contribuito a rendere possibile tale risultato. La presenza delle autorità, del Vescovo e dell’ingegnere Piera Levi- Montalcini è per il nostro paese un onore”.

Di eguale sentore gli atri Amministratori presenti concordi nell’affermare l’importanza di proporre e valorizzare, soprattutto in ambito scolastico – formativo, quelle figure che possano guidare le giovani menti non solo nel percorso didattico ma in quello personale contribuendo anche – come evidenziato dal sindaco Antonino Casimo- a combattere quelle forme di “sessismo toponomastico” che persistono ancora oggi in Italia.

intitolazione_I-C_Montalcini_003Giunge anche la benedizione del Vescovo Giombanco che si è detto felice di partecipare alla cerimonia, ringraziando il Dirigente e tutte le altre Istituzioni per tale opportunità :”  Rita Levi – Montalcini è stata una donna ricca soprattutto in umanità, dote che ha orientato la sua carriera e vita . Il suo messaggio ed insegnamento più importante che oggi mi sento di ricordare e condividere, soprattutto con i ragazzi, è una sorta di invito: non rinunciate mai a pensare. Guardate al futuro con curiosità, allargate i vostri orizzonti per voi stessi e per aiutare anche il prossimo.

In chiusura non poteva mancare il saluto dell’erede Levi- Montalcini : “ Mi associo al coro dei ringraziamenti che porgo al mondo scolastico locale ed alla comunità sampietrina che, come altri istituti disseminati per la nostra Italia, ha deciso di intitolare questo a mia zia. Da oggi, siete entrati a far parte della rete che comprende altre 70 scuole orientate al pensiero di Rita. Lavoreremo insieme affinchè tutti gli istituti che fanno parte della grande famiglia che si muove sotto l’egida Levi – Montalcini si ispirino, nell’ambito della formazione giovanile ,al comune denominatore che è rappresentato dal ragionamento etico”.

Compiacimento e sentiti ringraziamenti sono stati espressi, infine, anche dal Dirigente Graziano che, dal suo insediamento e sinora, ha lavorato con l’ intero corpo scolastico affinché si realizzasse questo traguardo.

 

 

Sara Gaglio

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.