dsp

SAN PIERO PATTI – Luciano Mirone presenta “Il set delle meraviglie”: opera sui film che hanno fatto sognare il mondo

set_delle_meraviglie_slider_001

Saranno i locali della Biblioteca Comunale “ Helle Busacca”, sita in Piazza Ferderico III° a San Piero Patti, ad accogliere, venerdì 29 settembre alle ore 18:00,  la presentazione del libro “Il set delle meraviglie” di Luciano Mirone.

L’opera è l’ennesima creatura della nota penna del giornalista televisivo e di carta stampata Mirone: collaboratore  per  “La Repubblica”,  “il Venerdì di Repubblica”, “I Siciliani”, il “Giornale di Sicilia”,  fondatore del periodico “Lo scarabeo” e direttore della testata online “L’Informazione”. Luciano  Mirone, inoltre, ha già all’attivo la stesura di dodici libri, fra i quali :  “Gli insabbiati”, sui giornalisti uccisi in Sicilia; “A Palermo per morire”, sul generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e  Un “suicidio” di mafia, dedicato alla morte dell’urologo Attilio Manca. Ha redatto anche i testi della graphic novel Cosimo Cristina ed è autore del monologo “Uno scandalo italiano.“

“Il set delle meraviglie” rappresenta “ un viaggio emozionante e fantastico in una Sicilia immaginifica ed epica che ha regalato i film più belli della storia del cinema, dal Padrino al Gattopardo, da I Cento passi al Postino, da Nuovo cinema paradiso a La terra trema, passando per Sedotta e abbandonata, Il bell’Antonio, Divorzio all’italiana, Salvatore Giuliano, Stromboli, Il giorno della civetta, In nome della legge e  Mery per sempre.

Luciano Mirone narra, nell’interessante testo,  i retroscena e gli aneddoti, i “dietro le quinte” e le curiosità sconosciute al grande pubblico di queste pellicole che rappresentano veri e propri tesori del cinema mondiale.

Alla presentazione saranno presenti ed interverranno, oltre l’autore, anche il Presidente del Consiglio Comunale di San Piero Patti Dr. Giuseppe Forzano, Enzo Cartaregia e Claudio Di Blasi, voce narrante. Nel corso del dibattito saranno proiettate, inoltre, scene tratte da alcuni film e colonne sonore.

 

Sara Gaglio

Print Friendly

Comments are closed.