Sticky PostMONTALBANO ELICONA – Scomparsa di Gaetano Rinaldo. Se ne occupa anche “Chi l’ha visto “ di Rai3

chi_l_ha_visto_slider_002

 

“Chi l’ha visto “, nota trasmissione di Rai 3 dedicata alla ricerca di persone scomparse condotta da Federica Sciarelli, si è occupata  – nella puntata andata in onda ieri in prima serata – del caso di Gaetano Rinaldo, 60enne allontanatosi dalla propria abitazione sita nella frazione di Santa Maria di Montalbano Elicona ( Me).

Dopo gli appelli e l’allarme lanciato sul web dalla stampa locale, i familiari hanno tentato, quindi, un’ulteriore carta facendo divulgare  la notizia, ad ampissimo raggio, nella speranza di ottenere qualche possibile indizio utile alle indagini ed alle ricerche del geometra che sembrerebbe essersi allontanato volontariamente, oramai da 9 giorni, lasciando un allarmante biglietto indirizzato alla famiglia.
chi_l_ha_visto_003Dallo studio, la Sciarelli ha sommariamente presentato al grande pubblico la vicenda che ha sconvolto le comunità di Montalbano Elicona e San Piero Patti,  paese quest’ultimo soventemente frequentato da  Gaetano Rinaldo per la presenza di amici e, soprattutto,  comune di residenza del fratello Salvatore e delle nipoti Valentina ed Alessia, dilaniati dalla scomparsa del familiare.
Il programma Rai ha mandato in video la foto e la descrizione fisica dell’uomo le cui ricerche, come già riportato, sono state avviate già dalle primissime ore seguenti alla sua scomparsa  – avvenuta giorno 2 gennaio –  dapprima ad opera della famiglia e degli amici piu’ intimi e nei giorni a seguire , dopo la convalida della denuncia di scomparsa, anche tramite il dispiegamento dei Carabinieri della Compagnia di Montalbano; dell’unità cinofila di Barcellona e di volontari  che hanno perlustrato parte dell’ampio territorio circostante la frazione ed il comune di Montalbano Elicona.
Ricerche, purtroppo, ad oggi rivelatosi infruttuose ed interrotte , dallo scorso 6 gennaio, a causa delle avverse condizioni meteo e della neve alta caduta sui Nebrodi  che non hanno consentito di continuare a perlustrare i boschi e le aree nelle quali, presumibilmente, potrebbe trovarsi Rinaldo che, avendo lasciato presso il cortile della propria abitazione l’automobile, si è mosso a piedi .
Inoltre, dato il ritrovamento sempre in casa, Rinaldo  – che indosserebbe una tuta da ginnastica  –  sarebbe sprovvisto anche di cellulare; dei documenti di riconoscimento e dei suoi necessari occhiali da vista.
Secondo quanto riferito dalla famiglia, si attenderebbe, adesso, il miglioramento delle condizioni meteorologiche per riprendere le ricerche mentre stanno andando avanti le indagini con il vaglio degli ultimi movimenti operati dal geometra nei giorni precedenti la sua scomparsa.
Chiunque avesse informazioni o dati utili contatti la famiglia o le autorità competenti.
Sara Gaglio
Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.